«Invece di essere autonoma la condizione umana consiste nella relazione intima con Dio, esiste
solo in essa, si spiega solo con essa. La non reciprocità significa l’immanenza della vita assoluta
in ogni vivente. Vita che sola ha il potere di dare la vita a se stessa, e quindi a ogni vivente. Vita
onnipotente che il Cristo chiama il Padre. Per questo dice agli uomini: “Voi avete un solo Padre che
è nei cieli”. “Nei cieli” non vuol dire negli spazi interstellari, nell’universo astrofisico esplorato dai
cosmonauti che, guardando dall’oblò della loro astronave, non hanno visto Dio. “Nei cieli” significa
nella vita invisibile in cui vivono tutti i viventi, in cui essi stessi sono invisibili, proprio come la vita.
Questa la nuova definizione dell’uomo e della sua vera condizione: di un vivente generato nella vita
invisibile e assoluta di Dio, vita che rimane in lui finché vive, fuori della quale non c’è vivente» (M.
Henry)
La persona progetto/Logos
  • Integralità dell’essere umano
  • Progetto e persona
  • Chiamati a essere fratelli
  • L’uomo è un «microcosmo»

Crescere: amore e cura

  • Avrò cura di te
  • Essere insieme: ogni vivente
  • «Amatevi gli uni gli altri»
  • Io sarò con voi: nella vita invisibile
Custodire la vita
  • text
  • text
  • text
  • text

La parola «è vita»

  • «Io sono il Pane della vita».
  • «Vivente è la Parola di Dio».
  • «Signore, tu hai parole di vita eterna».
  • Libertà, parole e valori
Condividi su... Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+

Commenta